PROBIOS

Storia e Valori
Probios, azienda leader in Italia nella distribuzione degli alimenti biologici vegetariani, promuove da oltre 35 anni la coltivazione di materie prime nel rispetto dell’uomo e della natura e da molti anni si dedica anche alla creazione e alla commercializzazione di linee di prodotti adatti a chi deve seguire specifici regimi alimentari.

Nel nome dell’azienda, che deriva dal greco PRO (a favore di) e BIOS (vita) – a favore della vita – si racchiudono i principi e i valori che hanno guidato le persone che vi lavorano sin dall’inizio e che continuano a ispirare il suo cammino di crescita.

Dal 1978, anno della sua fondazione, Probios propone una vasta scelta di alimenti biologici, nel rispetto della salute e dell’ambiente.

All’inizio del 1990, subentrano alla guida di Probios Fernando Favilli e Rossella Bartolozzi che, uniti dalla passione per il naturale, si impegnano affinché l’alimentazione biologica non sia solo una moda o uno stile alimentare elitario, bensì un vero e proprio stile di vita per tutti. Grazie alla loro determinazione e a collaboratori entusiasti e preparati, il loro sogno si è avverato: oggi Probios è leader nel mercato dell’alimentazione biologica.

Probios nasce nella convinzione che vendere prodotti biologici non sia soltanto motivo di business, ma favorisca comportamenti che contribuiscono a rendere il nostro mondo migliore. Acquistare prodotti di questo tipo significa infatti scegliere società che pretendono un’accurata selezione dei metodi di coltivazione delle materie prime, e che non cedono all’uso di diserbanti, antiparassitari, concimi chimici e di sintesi, organismi geneticamente modificati, che inquinano la nostra terra, le nostre acque e la nostra aria.

Alcuni Dati
Probios, che ha sede a Firenze è presente in 48 paesi nel mondo. In Germania, paese che rappresenta il primo indiscusso mercato del biologico, Probios è attiva con una propria consociata (Probios Deutschland).

Il 90% dei circa 900 prodotti commercializzati sono a marchio Probios e l’85% dei fornitori sono italiani. Il 70% delle materie prime usate per la preparazione dei prodotti viene coltivato in Italia.
Il Gruppo commercializza oltre 200 prodotti senza glutine, di cui più di 100 mutuabili dal Sistema Sanitario Nazionale. Sono invece oltre 100 i prodotti senza latte. Moltissime le referenze a base di farro, kamut e quelle senza lievito.